Appunti di diritto amministrativo e civile

a cura dell'avv. Raffaello G. Orofino

Usucapione da parte del compossessore

Cassazione civile, Sez. II, 27 luglio 2009, n. 17462

Usucapione da parte del compossessore - Dominio esclusivo sulla cosa comune.

Il godimento esclusivo della cosa comune da parte di uno dei compossessori non è, di per sé, idoneo a far ritenere lo stato di fatto così determinatosi funzionale all’esercizio del possesso “ad usucapione” e non anche, invece, conseguenza di un atteggiamento di mera tolleranza da parte dell’altro compossessore, «risultando per converso necessario, ai fini dell’usucapione, la manifestazione del dominio esclusivo sulla “res” da parte dell’interessato attraverso una attività apertamente contrastante ed inoppugnabilmente incompatibile con il possesso altrui», gravando l’onere della relativa prova su colui che invochi l’avvenuta usucapione del bene, non essendo al riguardo sufficienti atti soltanto di gestione consentiti al singolo partecipante o anche atti familiarmente tollerati dagli altri, o ancora atti che, comportando solo il soddisfacimento di obblighi o l’erogazione di spese per il miglior godimento della cosa comune, non possono dare luogo ad una estensione del potere di fatto sulla cosa nella sfera di altro compossessore.

  • Print
  • PDF
  • email
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Digg
  • del.icio.us
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks

Nessun commento »

Il tuo commento