Appunti di diritto amministrativo e civile

a cura dell'avv. Raffaello G. Orofino

Con la pronuncia di incompetenza che chiude il processo davanti a sé, il giudice è tenuto a provvedere sulle spese giudiziali

Cassazione civile, Sez. III, 20 ottobre 2006, n. 22541

Spese processuali – Declaratoria di incompetenza – Necessità di provvedere sulle spese giudiziali.

Allorquando il giudice dichiara la propria incompetenza, chiudendo il processo davanti a sé, è tenuto a provvedere sulle spese giudiziali, non potendo rimettere la relativa pronuncia al giudice dichiarato competente.
In relazione al concetto di «sentenza che chiude il processo» di cui all’art. 91, comma 1, c.p.c., non è, infatti, richiesta esclusivamente una soccombenza di merito, assumendo rilievo anche quella avvenuta per ragioni di ordine processuale, purché la pronuncia che la dichiari sia almeno conclusiva di una fase del giudizio.

  • Print
  • PDF
  • email
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Digg
  • del.icio.us
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks

Nessun commento »

Il tuo commento