Appunti di diritto amministrativo e civile

a cura dell'avv. Raffaello G. Orofino

Categoria » consulenza tecnica d’ufficio

La nullità della consulenza tecnica d’ufficio per vizi procedurali inerenti alle operazioni peritali è sanata se non eccepita nella prima istanza o difesa successiva al suo deposito

Tribunale di Salerno, 1 dicembre 2009, n. 2532

Consulenza tecnica d’ufficio – Vizi procedurali inerenti alle operazioni peritali – Nullità relativa – Necessità che venga dedotta in occasione della prima difesa successiva al deposito della relazione del c.t.u. – Sanatoria della nullità.

La nullità della consulenza tecnica d’ufficio per vizi procedurali inerenti alle operazioni peritali, avendo carattere relativo, resta sanata se non eccepita nella prima istanza o difesa successiva al deposito, per tale intendendosi addirittura «anche l’udienza di mero rinvio, non rilevando che il giudice, nell’udienza successiva al deposito, abbia rinviato la causa per consentire l’esame della relazione, poiché la denuncia di detto inadempimento formale non richiede la conoscenza del contenuto della relazione» (Cass., Sez. II, 25 ottobre 2006, n. 22843; Cass., 23 dicembre 1999, n. 14483; Cass., 28 novembre 2001, n. 15133).

  • Print
  • PDF
  • email
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Digg
  • del.icio.us
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks