Appunti di diritto amministrativo e civile

a cura dell'avv. Raffaello G. Orofino

Categoria » ipoteca

Non può essere iscritta ipoteca sugli immobili del debitore ex art. 77, d.P.R. n. 602/1973 se il credito non supera gli ottomila euro

Cassazione civile, Sez. unite, 22 febbraio 2010, n. 4077

Espropriazione immobiliare – Iscrizione di ipoteca ex art. 77, d.P.R. n. 602/1973 – Limite minimo del credito.

L’iscrizione di ipoteca sugli immobili del debitore ex art. 77, d.P.R. n. 602/1973, rappresentando un atto preordinato e strumentale all’espropriazione immobiliare, soggiace al limite minimo per quest’ultima stabilito dall’art. 76, comma 1, del medesimo d.P.R. n. 602/1973.
Ne consegue che non può essere iscritta ipoteca sui beni immobili del debitore se l’importo complessivo del credito per cui si procede non supera complessivamente gli ottomila euro.

  • Print
  • PDF
  • email
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Digg
  • del.icio.us
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks

Controversie in tema d’iscrizione ipotecaria e relativa giurisdizione

Cassazione civile, Sez. unite, 22 febbraio 2010, n. 4077

Controversie in tema d’iscrizione ipotecaria – Giurisdizione – Natura del credito azionato.

Al pari delle controversie in tema di fermo di beni mobili di cui all’art. 86, d.P.R. n. 602/1973 (che appartengono alla giurisdizione delle Commissioni tributarie solamente se il fermo è stato eseguito a garanzia del soddisfacimento di crediti di natura tributaria; cfr. Cass. n. 14831/2008 e Cass. n. 6593/2009), anche le controversie in tema d’iscrizione ipotecaria rientrano nella giurisdizione delle Commissioni tributarie soltanto nel caso in cui l’iscrizione ipotecaria sia stata effettuata per ottenere il pagamento d’imposte o tasse (cfr. Cass. n. 6594/2009).

  • Print
  • PDF
  • email
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Digg
  • del.icio.us
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks

La duplicazione di titoli giudiziali è ammessa laddove il secondo titolo assicuri una tutela più piena

Cassazione civile, Sez. II, 26 giugno 2006, n. 14737

Esecuzione forzata – Titolo esecutivo – Duplicazione – Ammissibilità qualora la formazione del secondo titolo assicuri una tutela più piena.

La duplicazione di titoli giudiziali consacranti uno stesso diritto non è di regola consentita. Essa, tuttavia, deve essere ammessa laddove il secondo titolo assicuri una tutela più piena.

In particolare, nel caso di specie la Corte di cassazione ha affermato che il c.t.u. che abbia ottenuto un decreto di liquidazione del compenso può agire in sede monitoria, poiché il decreto ingiuntivo, diversamente dal primo provvedimento, consente l’iscrizione di ipoteca giudiziale (cfr. Cass., 5 gennaio 2001, n. 135; Cass., 10 settembre 2004, n. 18248).

  • Print
  • PDF
  • email
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Digg
  • del.icio.us
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks